Diamo un po’ di numeri

“…in una mattinata di allenamento normale, un atleta, esegue solitamente 8 prove tra i pali, in media, di circa 30 secondi ognuna. Ciò significa che su 4 ore in pista, riesce ad allenarsi quasi 5 minuti. Considerando il trasporto in pulmino, per chi non ha la fortuna di vivere in montagna, si parla di circa 7/8 ore di impegno. 5 minuti per modificare un gesto, un dettaglio.. 5 minuti per fare la differenza. Ci avete mai pensato? Cari genitori non arrabbiatevi se vostro figlio a 12 anni non è un campione, nella sua vita avrà fatto si e no un’ora di allenamento per quella gara che tanto aspettate… Come vi sentivate dopo la prima ora di lavoro? Ve lo ricordate? Lasciate spazio ai bambini di godersi la montagna ed imparare i valori di questo sport. Lasciate ai bambini il diritto di sbagliare. Lasciate che abbiano voglia di imparare, con i loro ritmi. Lasciate che il divertimento sia la loro unica preoccupazione. Lasciate loro il tempo di amare questo sport così difficile. Sarà stupefacente ammirare i sacrifici che saranno disposti a fare, con il sorriso sulle labbra, per quei 5 minuti…” (cit.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *