Il riscaldamento pre-attività sportiva

Prendiamo in prestito le parole di esperti per motivarci ulteriormente a prevedere sempre tutte le fasi che ci permettono di cominciare al meglio una giornata sugli sci.

Il riscaldamento, in inglese warm-up, è l’attività che prepara un atleta (ma anche chi fa una semplice attività motoria) per iniziare l’allenamento o fare una gara. In generale si può dire che il riscaldamento migliora la performance e riduce il rischio di infortuni.
Se ci vogliamo accontentare può sicuramente bastare così ma, per fare un passo in avanti, possiamo dire che durante il riscaldamento si creano le condizioni fisiologiche per :

Rendere più veloce la contrazione muscolare
Rendere più efficace la coordinazione intramuscolare (ovvero la coordinazione tra muscoli agonisti ed antagonisti sia nella contrazione che decontrazione)
Migliora l’attività muscolare per forza e potenza
Diminuisce la viscosità nel muscolo
Riduce il tempo di trasmissione dello stimolo nervoso
Migliora il rilascio di ossigeno da emoglobina e mioglobina
Migliora la diffusione del sangue verso i muscoli impegnati
Migliora tutte le reazioni metaboliche
Attiva tutte le reazioni biochimiche
E questo è solo un piccolo cenno delle condizioni che si creano durante la fase del riscaldamento, ce ne sono tante altre ma credo che sia sufficente per dimostrare che sia una fase necessaria.
Non è invece completamente chiarito dalle evidenze scientifiche che viene ridotto anche il rischio di infortuni anche perchè alcune di queste condizioni possono ridurre la percezione del dolore e quindi portare l’atleta verso uno sforzo maggiore della propria soglia di dolore e di auto-protezione.

Ovviamente anche noi, con i nostri ragazzi, ci si diletta a “riscaldarci”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *